Installare ubuntu 18.04.lts con accorgimenti per non vedenti

Tenendo presente quanto scritto nell’articolo precedente, ho scelto il modo d’installazione che mi sembra più semplice ed adeguato per non avere problemi. I passaggi sono validi anche per chi vede con l’eccezione di non attivare la sintesi vocale. Chi ha una barra braille che non viene vista in automatico farà l’installazione con la sola sintesi e la inserirà nella prima sessione di lavoro. L’installazione riguarda un computer con un solo disco perfettamente vuoto. In caso di un disco con un sistema operativo, compresa la stessa versione di ubuntu, puoi installare linux a fianco di windows, sovrascrivere la stessa versione di ubuntu oppure installarla a fianco della precedente e anche cancellare tutto il disco. Puoi anche partizionare il disco manualmente in modo da decidere quanto spazio riservare al sistema e quanto ad una o più partizioni di dati tramite un’apposita barra di scorrimento che, per quanto ne so finora, ho trovato inaccessibile con la sintesi vocale e la barra braille. In caso di più hard disk, prima di scrivere le modifiche su disco ti chiede in quale disco effettuarle. Per l’installazione chi non vede va meglio con un dvd piuttosto che con una chiavetta con la quale non si ha nessun riscontro acustico. tuttavia non penso sia impossibile usare anche quella perché gli unici punti in cui puoi avere delle difficoltà sono nella parte iniziale dell’avvio e, per chi non ha una barra braille vista automaticamente, nel riconoscere quando il caricamento è completato; ma se fai un po’ di pratica con i tempi dovresti farcela e per il resto sei guidato dalla sintesi vocale. Ecco come procedere con l’installazione.
1) se avvii il dvd con uefi, non appena comincia a caricarsi premi un tasto per fermarlo, freccia giù ed invio per l’installazione. Se fai l’avvio standard lascialo semplicemente caricare fino in fondo senza premere alcun tasto. In entrambe i casi quando è a buon punto sentirai i bonghi;
2) scelta della lingua: è la schermata che appare quando il dvd è completamente caricato. Premi super+alt+s per attivare la sintesi vocale che parlerà in inglese. Facendo attenzione che premendo immediatamente freccia giù come sarebbe da fare non parla, premi una volta freccia su e poi freccia giù fino all’italiano ma per il momento non dare invio. Disattiva la sintesi sempre con super+alt+s, dai invio per la schermata successiva e riattiva la sintesi;
Nota: all’inizio avremmo anche potuto non attivare la sintesi e premere nove volte freccia giù ed invio per l’italiano ed attivarla successivamente in modo che parli italiano. Ma saltuariamente in questo modo c’è un difetto e quindi ho scartato questa soluzione.
3) scelta tastiera: adesso la sintesi parla italiano e per default è già selezionata la tastiera italiana e quindi basta cliccare su Avanti;
4) tipo d’installazione e altro: per default è selezionata l’installazione normale che consiglio di fare perché per provare un sistema la prima volta è meglio installarlo tutto, comunque c’è anche l’installazione minima. Nella stessa schermata è attivo il download degli aggiornamenti durante l’installazione che ho disattivato per non avere inciampi e perché tanto gli aggiornamenti possono essere svolti dopo l’installazione. Trovi poi l’installazione software di terze parti che per default è disattivata ma che io ho attivato proprio per avere un sistema completo come scritto sopra e finalmente si clicca su Avanti;
5) configurazione del disco: per un bel pezzo rimane la finestra precedente e sembra anche che si fermi tutto ma non è così. Poi, anche se il disco è bianco, selezionato per default appare il pulsante per cancellare tutto il disco che va lasciato così e c’è anche il pulsante Altro che non so usare. Se il disco non fosse bianco avremo più pulsanti radio per installare ubuntu a fianco di un altro sistema operativo eccetera come spiegato all’inizio. Nella stessa schermata c’è la cifratura di ubuntu e Usa LVM con l’installazione di ubuntu che ho lasciato entrambe disattivati e quindi clicca su Installa;
6) scrivere le modifiche sui dischi? se avessimo più dischi o un altro sistema operativo avremmo dovuto fare più regolazioni mentre nel nostro caso ci basta cliccare su avanti per confermare la scrittura su disco;
7) fuso orario: Roma è già selezionata e quindi clicca su Avanti;
8) nome e password: chiede il tuo nome, il nome utilizzato dal computer e il nome utente; non serve digitarli tutti, personalmente ho messo solo il mio nome e con quello il sistema compila automaticamente anche gli altri campi e, come nelle vecchie versioni, il nome utilizzato dal computer è composto dal nome inserito e dal modello della scheda madre. Poi digita due volte la password, decidi se accedere automaticamente o meno e poi clicca su Avanti;
9) attendi fino a quando appare il pulsante Riavvia ora che una volta premuto ti restituirà il dvd e con ulteriore invio in certi computer riavvia il sistema mentre con altri è necessario spegnere e riavviare manualmente. Al riavvio attiva la sintesi con super.alt+s e, se necessario, fai il login. Per problemi dopo l’installazione consulta gli ultimi paragrafi dell’articolo precedente.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *