Categorie
Attualità

Le manifestazioni violente rafforzano il governo e due video per protestare pacificamente

Scrivo queste note basandomi su quanto ho appreso dai grandi media che personalmente prendo sempre con beneficio d’inventario; tanti anni fa sono andato a Mestre dove c’era stato un piccolo temporale e alla sera rai 3 del veneto ha mostrato il finimondo! e lascio a te ogni conclusione.
Quanto è accaduto ieri durante le manifestazioni a Roma contro il green pass e il vaccino proprio non mi piace. Oltre ad essere contrario alla violenza, sono convinto che quando questa accade non fa altro che rafforzare chi detiene il potere perché nei confronti di chi dissente può tranquillamente dire:

“Avete visto come sono cattivi quelli contro il green pass e il vaccino? Dai, fate i bravi bambini, vaccinatevi ed usate il green pass che a togliervi un altro po’ di libertà ci pensiamo noi alla prossima occasione!”. Beh, veramente non dicono proprio così, loro la cosa te la dicono col “politicamente corretto” ma il senso è quello
Ma siamo sicuri che, almeno in parte, a pagare ed inviare chi ha rovinato le manifestazioni con la violenza non sia stato proprio chi detiene il potere? Al di là delle belle parole di circostanza, delle quali me ne faccio un baffo, chi ci governa ha tutto l’interesse a mantenerci divisi in modo da poter fare ciò che desidera senza essere disturbato e la violenza è un ottimo modo per farlo perché se ti scassano la vetrina, se ti feriscono eccetera è ovvio che t’incavoli e incavolandoti aggiungi altra violenza in un cerchio chiuso da cui poi è difficile uscire.
La seconda cosa che proprio non mi piace è che ormai molte persone hanno il cervello anestetizzato dal potere dei media; solo per fare un esempio, a riguardo di vaccini e green pass uno mi dice: “i medici sapranno ciò che fanno, io non posso mettermi al loro posto, io che non so suonare è come se mi mettessi a suonare il piano”. Sì, ma fino ad un certo punto! Siamo proprio sicuri che gli esperti non sbaglino mai? E gli esperti, sono solo quei quattro o cinque medici che appaiono in televisione da quasi due anni mentre tutti gli altri sono cretini? Perché se un medico è assai apprezzato basta che invochi la prudenza nel vaccinare i bambini più piccoli per diventare un imbecille? E uno che se non ti dice di vaccinarti viene sospeso, è un medico libero o ricattato? Ma credi davvero che con tutti i soldi che circolano e la sete di potere che pervade il mondo le case farmaceutiche abbiano a cuore la salute di tutti senza badare ai loro interessi?
Ecco un esempio che non c’entra niente con green pass e vaccini ma che ti fa capire come gli esperti non abbiano sempre ragione. Quand’ero giovane è venuto da me un bravo e forse bravissimo accordatore di pianoforte e all’inizio del lavoro desideravo dirgli qual’era il difetto principale per cui l’avevo chiamato ma lui mi ha detto di non preoccuparmi che avrebbe messo a posto tutto. A lavoro quasi terminato ho chiesto se aveva visto quel difetto ma… Non l’aveva nemmeno notato ed è rimasto così com’era per due motivi:
1) spesso chi è molto bravo è anche pieno di se e non ascolta minimamente chi ritiene inferiore a lui ed ubriacato dalla supponenza non si accorge di cose lampanti come quel difetto;
2) non sempre chi è un esperto ha la soluzione per ogni cosa, nemmeno quando si tratta del lavoro che svolge da anni, ed infatti non sapeva come rimediare. Certo è che se all’inizio m’avesse ascoltato, magari durante il lavoro ci pensava e forse una soluzione l’avrebbe trovata o quanto meno ci avrebbe provato!
Sempre al di là del vaccino, oggi siamo talmente anestetizzati e disabituati a pensare fino al punto di confondere il bene con il ricatto anche per le cose più banali. Esempio: mesi fa una non vedente di circa sessant’anni, e quindi matura, mi chiede se vado ancora a suonare in chiesa e le rispondo che lo faccio meno di un tempo. Lei ha replicato che per noi, (leggi non vedenti), è importante andare a suonare in chiesa per via dei contatti. Certo, i contatti umani sono importantissimi ma è altrettanto importante essere consapevoli che chi ti chiama solo per suonare o a svolgere qualsiasi lavoro per poi non concederti nemmeno una parola, una mail eccetera quando non gli servi più non ti sta facendo del bene ma ti sta semplicemente usando e ricattando e lo fa approfittando della situazione sfavorevole del soggetto. Infatti, se a causa dell’handicap che limita la possibilità di contatti uno non dovesse pensarci più di una volta prima d’abbandonare chi lo ricatta, stai tranquillo che i soggetti liberi e consapevoli come sono io non si lascerebbero ricattare. Certe persone però non si accorgono del ricatto, o non vogliono accorgersene, e credono, o fanno finta di credere, che si stia facendo loro del bene e questo accade anche per i vaccini e il green pass.
Non sono contrario alle manifestazioni in piazza, ma visto che quando si svolgono c’è sempre il cretino o il ben pagato di turno a rovinarle rendendole vantaggiose per chi detiene il potere, forse la cosa migliore è scioperare e per chi non ha molti figli e può rinunciare al mancato stipendio di qualche giorno propongo i due video seguenti; siccome è importante, anzi importantissimo, rimanere nella legalità anche per non essere ricattabili, consiglio vivamente di guardare anche il secondo e il p.s. dopo i link.
Primo
Secondo
P.s.: Se fossimo stati e se fossimo tutti uniti, a quest’ora non ci saremmo fatti abindolare dalla storiella del pipistrello e tutte le altre; t’immagini cosa succederebbe se milioni d’italiani improvvisamente togliessero i loro risparmi da banche e poste, non pagassero più le bollette eccetera? Ma per fare queste cose bisogna essere uniti mentre purtroppo la madre dei cretini e degli opportunisti è sempre incinta.

Di Franco (moderatore)

Appassionato di radio ed elettronica fin da bambino, in età adulta mi sono dedicato molto al computer e qui trovi alcune delle mie esperienze con l'aggiunta di temi di attualità che mi sono cari.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *