Categorie
Computer, hardware e software

Tipi di adattatori per ssd da 2,5 a 3,5 pollici e vecchi cabinet cooler master

Gli adattatori per installare un hdd/ssd da 2,5 pollici in un cabinet con alloggiamenti da 3,5 pollici non sono tutti uguali e di seguito ne descrivo alcuni con lo scopo di cercare d’aiutare chi come me ha avuto qualche difficoltà nell’utilizzarli in certi cabinet.
In un sito assai noto in cui si vende anche informatica c’è scritto di controllare che l’adattatore vada bene per il proprio cabinet prima d’acquistarlo e apparentemente i gestori sembrano preoccupati di non farci spendere soldi inutilmente, mafigurati! In realtà si tratta solo di mettere le mani in avanti in modo che, se sbagli, possano dire: Eh, te l’avevo detto di controllare! Sì, ma dove cavolo si controlla se un adattatore per ssd è compatibile con il cabinet in uso? Credo da nessuna parte e l’unica cosa che puoi fare è quella di provarne alcuni oppure leggere ed ascoltare chi ha fatto un po’ d’esperienza.

Informazioni generali e tipo di adattatore considerato uno standard

Comunemente vengono chiamati adattatori, ma visto che svolgono solo un adattamento meccanico, possono essere anche chiamati bracket, frame o semplicemente staffa. In diversi casi la scheda tecnica non riporta le dimensioni dell’adattatore ma ho notato che un tipo metallico assai comune e che in giro viene considerato uno standard valido per tutti i cabinet anche se non è vero ha le misure seguenti:
larghezza=100 mm,
profondità=100 mm,
altezza=1 mm.
Ad esempio, queste sono le dimensioni dell’adattatore Atlantis a06-bra110 utilizzate anche da Corsair quando ha messo questo componente in dotazione all’ssd cssd-f120gbgt-bk che, almeno dove ho cercato, non le comunica e da Ewent che le esprime in centimetri. Anche se all’epoca non le conoscevo, Le dimensioni scritte sopra sono quelle che non permettono il fissaggio degli ssd nel cabinet gladiator 600 della Cooler master mentre permettono un buon fissaggio nei primi tre alloggiamenti per hard disk a partire dal basso del Cooler master centurion 5 ma non nel quarto.
In passato abbiamo anche visto un adattatore Inline costituito da due barrette metalliche che non mi si adattava nemmeno in cabinet di marca diversa da Cooler master.
Sempre di metallo e con il montaggio tramite le viti possiamo trovare adattatori per inserire due ssd in un alloggiamento da 3,5 pollici e adattatori in plastica con montaggio senza viti per disco singolo o doppio.

Adattatore metallico link lklu01

Un altro adattatore metallico è rappresentato dal modello lklu01 che nel sito yeppon viene venduto con marca Link e sul sacchetto che ne costituisce la confezione, parzialmente acquisibile con lo scanner per chi non vede, c’è scritto: importato da Link creative. Cercando ulteriormente in rete si nota che con lo stesso modello l’adattatore viene marchiato Nilox ma senz’altro è lo stesso adattatore venduto da yeppon al quale vengono appicicate più marche come accadeva per i drive per floppy. Non ho trovato le dimensioni da nessuna parte e quindi l’ho solo confrontato con il precedente Atlantis. Uno dei lati corti di questo adattatore è zigrinato in modo che al centro risulta profondo quanto l’atlantis mentre ai lati risulta più lungo; è anche leggermente, ma proprio leggermente, più alto dell’Atlantis e il fondo ha tre ampie fessure che lasciano circolare l’aria sull’ssd. Anche in questo caso l’adattatore si fissa bene nei primi tre alloggiamenti a partire dal basso del centurion 5 ma non nel quarto.
Nota: fin qui abbiamo visto che è sempre il quarto alloggiamento del centurion 5 a non essere adatto e non ho capito fino in fondo il motivo anche se una mezza idea ce l’ho. In quel cabinet ho un sacco di roba e per fare davvero una prova valida al 100% bisognerebbe vedere come si comporta da vuoto o comunque quasi vuoto, cosa che mi scoccia fare. Quindi se qualcuno ha esperienza in merito può mettere un commento nel blog. Per poco il Link lklu01 non si adatta al metodo di fissaggio del gladiator 600 perché la profondità ai lati dell’adattatore va quasi bene con la lunghezza delle guide per hard disk di quel cabinet. Tuttavia i fori non combaciano e sono troppo stretti; forse a lavorare un po’ con il trapano allargandoli un pochino o facendone di nuovi…

Bracket startech.com 125pt

E’ un adattatore in plastica che può ospitare un ssd o un hdd da 2,5 pollici con altezza di 6 mm o 9,5 mm ed il fissaggio del disco avviene senza viti. Le sue dimensioni sono:
larghezza=102 mm,
profondità 150 mm,
altezza 13 mm.
Sul fondo dell’adattatore troviamo sei chiodini in plastica che vanno staccati tirandoli/muovendoli leggermente e che servono per fissare il bracket con viti a pressione nei cabinet che adoperano le viti per il fissaggio delle unità disco, ma per quel che pesa un ssd non è certo necessario adoperare tutti i sei chiodini! Una volta tolti i chiodini, sul fondo rimangono dei piloncini in plastica che vanno staccati con il metodo visto sopra e gettati via perché non servono a nulla. Lasciandoli al suo posto, oltre ad essere brutti dal punto di vista estetico, impediscono il montaggio dell’ssd che va infilato/incastrato facendolo entrare dal lato corto opposto a quello in cui il bracket ha una specie di maniglia per l’estrazione dell’adattatore stesso. Lo faremo entrare fino a quando sentiremo uno scatto e l’ssd sarà bloccato. per toglierlo bisogna premere una linguetta che viene a trovarsi vicina ai contatti del disco.
Come per gli adattatori già visti, il 125pt si fissa correttamente nei primi tre alloggiamenti a partire dal basso del centurion 5 ma non nel quarto; invece si adatta perfettamente alle guide di fissaggio del gladiator 600 e certamente a moltissimi altri cabinet anche non di marca Cooler master perché i suoi punti di forza sono la profondità e i sei fori per lato per il fissaggio di cui, sempre per lato, due sono posti un po’ più in basso in modo da adattarsi a situazioni diverse.
Il punto debole è d’essere in plastica che ovviamente non disperde il calore e forse proprio per questo il fondo dell’adattatore è quasi del tutto aperto in modo da non ostacolare il passaggio dell’aria proveniente dalle ventole.

Braket startech.com 225pt

Rispetto agli hard disk che si montano direttamente in un alloggiamento da 3,5 pollici, gli ssd da 2,5 pollici sono più sottili: soprattutto in mancanza di spazio, perché non adoperare un unico alloggiamento per installarne due? A tale proposito si può adoperare l’adattatore Startech.com 225pt, descritto anche con i termini tool-less, che permette di montare due ssd da 2,5 pollici in un alloggiamento, chiamato anche bay, da 3,5 pollici. Le sue dimensioni sono:
larghezza=100 mm,
profondità=134 mm,
altezza 30 mm.
Anche questo adattatore è in plastica e dal fondo, costituito solo da una stretta barretta, vanno tolti i chiodini dello stesso materiale e servono per il fissaggio a pressione nei cabinet che adoperano le viti per fissare le unità disco. Una volta tolti i chiodini rimangono dei rimasugli che non si possono rimuovere facilmente senza il rischio di danneggiare il componente e la cosa è bruttina ma sarà coperta dall’inserimento dei dischi.
Anche in questo adattatore gli ssd vengono montati senza viti ma prima d’inserirli osserva l’interno dei due lati lunghi del componente dove trovi le linguette a molla che costituiscono il meccanismo di fissaggio e che dovrai premere per togliere il disco. Ogni disco s’incastra nell’apposita guida fino a bloccarsi e quindi avrai due ssd uno sopra all’altro. Per togliere un ssd, prima premi le due linguette vicine al lato corto opposto alla maniglia in modo che il disco si disincastri da quella parte e successivamente almeno una linguetta vicino alla maniglia tirando il disco verso l’esterno.
Come al solito, si fissa correttamente sui primi tre alloggiamenti a partire dal basso del Cooler master centurion 5 mentre non entra nel quarto perché troppo alto. Invece si adatta perfettamente al metodo di fissaggio del Cooler master gladiator 600 ma visto che per ogni lato ci sono ben sette fori per il fissaggio di cui, sempre per lato, due sono spostati verso il basso, certamente si adatta a moltissimi altri cabinet anche non di marca Cooler master.
Il suo punto d’ebole è d’essere in plastica che non dissipa il calore forse un po’ aumentato dalla vicinanza dei due ssd che comunque possono ricevere un buon flusso d’aria perché, a parte la barretta vista sopra, il fondo dell’adattatore è del tutto aperto.

Corsair cssd-brkt2

Tra gli adattatori provati è quello che mi piace di più. Di alluminio leggero e con quattro ampi fori sul fondo, e quindi ottimo per la dissipazione del calore ed il passaggio dell’aria proveniente dalle ventole, anche il Corsair cssd-brkt2 permette d’installare due ssd da 2,5 pollici in bay da 3,5 pollici; su entrambe i lati ci sono tre fori per fissarlo al cabinet e quindi sufficientemente adattabile alle varie situazioni. assieme all’adattatore vengono date dodici viti di cui otto più piccole per fissare i due ssd e quattro più grosse per fissarlo al cabinet.
Dal fondo s’innnalzano quattro asticelle ed ognuna è provvista di due tacche rivolte verso l’interno dove andranno infilati e avvitati gli ssd che alla fine risulteranno montati uno sopra la’ltro senza toccarsi.
Le fessure e i fori posti sui due lati lunghi dell’adattatore e sulle asticelle viste sopra non sono stati messi a caso e servono a far entrare il cacciavite dall’esterno per avvitare gli ssd.
La scheda tecnica del sito
www.drako.it
non mi dà le dimensioni dell’adattatore che tuttavia risultano adatte al metodo di montaggio del cabinet Cooler master gladiator 600 perché i fori combaciano perfettamente e il componente è più lungo rispetto all’Atlantis visto all’inizio di questo articolo.
Pur essendo leggermente più alto dell’Atlantis, come al solito si fissa bene nei primi tre alloggiamenti a partire dal basso del case Cooler master centurion 5 ma non fa altrettanto con il quarto alloggiamento.
Ad essere pignoli, il punto debole di questo adattatore è che per il fissaggio degli ssd utilizza le viti e la cosa risulta poco pratica se sei uno con la necessità di sostituire spesso i dischi. Tuttavia se lasciati senza viti gli ssd non risultano laschi e quindi se hai fatto il montaggio solo per te e quindi ne conosci il lato debole li puoi lasciare anche così. In alternativa, invece di quattro viti per ogni ssd ne puoi inserire diagonalmente solo due che tanto i dischi allo stato solido non hanno movimenti meccanici e pesano pochissimo e quindi puoi star certo che anche con sole due viti non si muovono.


Di Franco (moderatore)

Appassionato di radio ed elettronica fin da bambino, in età adulta mi sono dedicato molto al computer e qui trovi alcune delle mie esperienze con l'aggiunta di temi di attualità che mi sono cari.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *