Gli Script di Jaws. Ecco come programmarli da soli.

Indice

Premessa.

Sono partito nell’estate di due anni fa per un viaggio, tuttora in corso, negli Script per Jaws. All’epoca non ne sapevo nulla, e a poco mi è servito qualche rudimento di programmazione che conoscevo prima di allora.

Le pagine che vi propongo sono quindi il diario di questo viaggio, intrapreso nel tentativo di creare una configurazione Personale nell’uso di Jaws. L’unica volontà è quella di condividere l’esperienza maturata in questo tempo, senza nessuna pretesa, nella speranza di poter entrare in contatto con altre persone che, come me, amano la programmazione.

Ho cercato tutte le informazioni possibili, mi sono rivolto ad esperti e neofiti, ma la gran parte di quanto qui riportato è frutto di esperienze dirette. Anche per questo, ci saranno sicuramente molti errori e imprecisioni, o anche solo affermazioni non del tutto esatte. Chiedo scusa sin d’ora per questo, ed anzi vi invito a segnalarmi qualsiasi rilievo che possa sembrare opportuno.

Ringrazio prima di tutto Nunziante Esposito, per avermi dato l’idea di realizzare queste pagine, e di aver poi avvalorato il mio sforzo. Ringrazio inoltre tutti coloro che a qualsiasi livello mi abbiano supportato, e sopportato: nella prima categoria va iscritto Andrea Dessolis, che mi ha fornito alcuni suoi pregevoli script, nell’altra invece soprattutto Franco Mazzon, che mi ha dapprima dato una mano per il collaudo della versione Web, poi l’ha gentilmente ospitata nelle pagine del suo interessantissimo blog.

Nella speranza di poter essere utile almeno a qualcuno, auguro anche a voi buon viaggio!

L’Autore.

Come orientarsi nella lettura.

All’interno delle pagine di questa pubblicazione si naviga utilizzando i livelli d’intestazione, raggiungibili digitando direttamente il numero corrispondente al livello desiderato. Ad esempio, premendo il numero
1
, ci si sposterà da una all’altra delle intestazioni di primo livello presenti, potendo poi premere il numero
2
per scorrere tra le intestazioni di secondo livello , e così via.

Per tornare indietro di una voce tra i livelli, si dovrà usare il tasto
Shift+Numero
. Per chi utilizza
"Google Chrome"
come programma per le pagine web, gran parte delle intestazioni della pagina compariranno anche nell’elenco dei link, visualizzabile premendo il
tasto Jaws
oppure
Insert
assieme a
F7.

In particolare, per andare direttamente al contenuto della pagina, premere il numero

1 fino a raggiungere l’ultima intestazione di primo livello. Da qui, proseguire premendo il numero
2
, sino a posizionarsi sulla intestazione di secondo livello desiderata.

Muovendosi a questo livello, si accederà a dei pulsanti che potranno mostrare o nascondere i due menu presenti, quello superiore con l’elenco delle sezioni, e quello inferiore con l’indice degli argomenti nel capitolo.

Alle stesse sezioni si potrà però accedere, senza visualizzare il menu, continuando a premere il numero
2
. Al termine dei contenuti, le intestazioni di secondo livello porteranno ai tasti di navigazione veri e propri, potendo andare ai capitoli successivo o precedente, qualora ve ne siano, oppure alla pagina principale o ancora all’inizio della pagina corrente.

Nelle pagine con i capitoli, infine, sarà proposta anche un’area
Download
, da dove si potrà scaricare un archivio
ZIP
con tutto il codice proposto sino a quel momento nella pubblicazione.

Tornando alle sezioni, al loro interno sarà possibile muoversi direttamente ai sottotitoli presenti nella sezione stessa, ed ai titoli degli esercizi pratici, premendo il numero
3
, oppure premendo il tasto
Tab.

In quest’ultimo caso, all’interno degli esercizi, ci si potrà portare anche direttamente all’inizio delle righe di codice proposte, oppure al tasto
Copia
, che consentirà di copiare negli appunti il contenuto di tale codice.

Sempre all’interno degli esercizi, si potrà raggiungere l’inizio del codice anche premendo direttamente il numero
4
per raggiungere le intestazioni di questo livello, mentre premendo il numero
5
ci si porterà sulle singole informazioni relative all’esercizio corrente.

Nota Bene.

Le informazioni presenti in questa pubblicazione sono state verificate su alcune configurazioni, così come i codici sono stati testati durante l’utilizzo quotidiano. Nell’impossibilità di poter estendere tale prova a tutte le potenziali configurazioni, hardware e software, non si fornisce alcuna garanzia rispetto a quanto qui proposto, e chi vi attinge lo fa a proprio rischio.

L’autore pertanto declina ogni responsabilità per eventuali conseguenze riconducibili in qualunque modo a quanto proposto nella pubblicazione, ed agli allegati ad essa acclusi. L’utilizzatore assume implicitamente in modo completo e in prima persona tale responsabilità nel momento in cui si serve delle informazioni fornite, e degli esempi di codice, per implementarli nella propria o altrui configurazione. Non potrà quindi rivalersi in alcuna forma né sull’autore, né su soggetti a lui collegati, per danni o conseguenze di qualunque natura, reali o presunti, che si possano far risalire direttamente o indirettamente all’uso di tali contenuti.

***

Per ulteriori spiegazioni, scrivere a:

Abramo Volpato

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *