Lacey: un programma portable solo a metà che comincia a non funzionare

Lacey è un programma per cercare e scaricare musica che molto probabilmente tra breve dovremo abbandonare perché sta facendo la stessa fine di songr e altri programmi dello stesso genere e cioè quella di non scaricare più ciò che serve. Per quanto mi riguarda è andato benissimo fino al 25 giugno 2019 quando ho notato che non mi scaricava più ciò che avevo selezionato. Inizialmente ho pensato ad un errore saltuario, a un momentaneo blocco del programma o del server oppure ad un problema legato al brano che volevo scaricare ma le prove che ho fatto in quel momento e in quelli successivi coinvolgendo anche un amico mi dicono che attualmente lacey trova i brani che sono nel suo ambito di ricerca ma poi riesce a scaricarne solo alcuni. In particolare sembra andare ancora bene con i file mp3 mentre con gli mp4 fa le bizze e, salvo forse qualche eccezione, invece di scaricarli si limita a creare la cartella in cui dovrebbe collocarli. Naturalmente affinché il programma crei una subcartella per ogni autore di brano e ogni utente che l’ha messo in rete bisogna che la relativa opzione sia attiva. Oltre ad aver provato a riscaricare il programma e a provarlo in in un altro computer ottenendo sempre gli stessi risultati, la prova del nove di quanto ho scritto fin qui è che se vado a riscaricare un grosso mp4 scaricato tempo fa, lo trova ancora ma poi non fa il download.
Nel fare prove per cercare la causa dell’errore, nel mettere lacey appena scaricato in una nuova cartella sono stato stupito nel constatare che mi vedeva le impostazioni del vecchio lacey. Quindi mi sono messo a cercare nel disco per vedere dove venivano scritte le impostazioni ma tra i file e le cartelle non ho trovato niente e alla fine ho scoperto che vengono inserite nel registro di sistema e quindi che lacey è un programma portable solo a metà. In particolare le impostazioni sono tra i valori della chiave lacey dove, ad esempio, trovi la cartella in cui il programma colloca i file scaricati che personalmente ho cambiato rispetto al default. Oltre a questa chiave, nel registro trovi altri riferimenti a lacey per i quali però non sono stato lì ad approfondirne l’utilità. Quindi se hai già usato e variato le impostazioni di default di questo programma e ne scarichi una nuova versione mettendola in un’altra cartella o in una chiavetta, quando lo lanci va a leggere le impostazioni scritte nel registro dal vecchio lacey. A quel punto per farlo partire con le opzioni di default hai due possibilità:
1) regolarle dall’interno del programma anche se per farlo devi ricordarti esattamente com’era il default perché non c’è un pulsante per le opzioni predefinite;
2) pulire il registro. Forse basta togliere solo la chiave lacey ma personalmente ho tolto tutti i riferimenti del programma.

    

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *