Dov’è andata a finire la libertà?

Nel leggere la seconda mail di citizengo in cui si parla dell’attacco al loro sito, per certi aspetti mi sembra d’essere tornato al 1983 quand’ero ancora in quel schifosissimo collegio.
Una sera siamo stati invitati ad un concerto che si teneva nella sala da concerti del collegio stesso e tutti, compreso l’assistente che lo propagandava, pensavamo si trattasse di musica leggera più o meno moderna. In realtà il gruppo cantava sì musica leggera ma religiosa e, quasi tutti, non essendo interessati, abbiamo abbandonato la sala e fin qui nulla di male. Peccato che la ragazza che mi piaceva all’epoca e altre persone si siano messe a bestemmiare, inveire e a far casino contro quel gruppo che in fin dei conti cosa faceva? Suonava e cantava proponendo un messaggio che non eravamo obbligati ne ad ascoltare e tanto meno a mettere in pratica. Ed allora perché inveire così tanto? Io che all’epoca avevo meno fede di oggi, (non crediate che oggi ne abbia molta, non è facile avere ancora fede in certe situazioni), comunque io che all’epoca andavo a messa solo per suonare ed essere pagato, che ne dicevo di tutti i colori contro il Papa e che tiravo un sacco di madonne, sono stato assai deluso dal comportamento della mia ragazza, talmente deluso che me lo ricordo ancora. Perché? Perché sono convinto che quando una persona o un gruppo propone un messaggio, un’idea, un’opinione, il proprio credo eccetera senza fare violenza lo si debba semplicemente rispettare anche quando questa persona o gruppo propone un qualcosa per cui non si è d’accordo. In caso contrario, dove va a finire la democrazia?
I tempi cambiano ma il concetto rimane lo stesso ed oggi citizengo è attaccato dai pirati informatici foraggiati da chi è pieno di soldi puzzolenti come la merda che caghiamo nei peggiori giorni di diarrea. Ma forse i tempi sono cambiati in peggio perché almeno la mia ragazza ci metteva la faccia e non era foraggiata da nessuno; oggi invece ci si nasconde dietro ad un computer protetti dalle sostanze economiche di chi detiene il potere. Naturalmente si può essere contrari a citizengo oppure essere d’accordo solo in certi casi; e tuttavia c’è una bella differenza tra il combattere le opinioni con altre opinioni rispetto ad impedirle con atti di sabotaggio. Pensateci.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *