Manipolare l’mbr con fdisk di freedos

Introduzione

Nell’effettuare esperimenti e riparazioni, a volte è necessario cancellare o ripristinare l’mbr di un disco (il master boot record). Gdisk presente in Norton Ghost 2003, ma penso anche le versioni successive, si limita a cancellare tutte le partizioni ma non l’mbr ed è per questo che diversi anni fa non riuscivo a ripristinare un’immagine di windows in un disco in cui in precedenza avevo installato linux se non dopo aver usato l’opzione non documentata /mbr di Fdisk di Microsoft. In pratica tale opzione andava a sovrascrivere l’mbr di Linux inserendoci quello di windows. Oltre ad essere più completo, Fdisk di freedos non ha i segreti di pulcinella di Microsoft e tutte le opzioni sono documentate anche se purtroppo in inglese stramaledetto (nonostante sia free, qui in Italia nessuno si è preso la briga di tradurre il programma). Puoi adoperare questo fdisk anche con chiavette e porte usb 3.0. Ecco la traduzione fatta alla buona con qualche commento ed esempio delle opzioni di Fdisk di freedos che m’interessavano in questo periodo e cioè quelle per manipolare l’mbr e poco altro. Fai attenzione che non chiede conferma prima di eseguire un comando e che quando funziona non dà nessun messaggio.

Traduzione parziale ed osservazioni

Fdisk di freedos può emulare varie versioni dos dello stesso programma, dalla 4 fino a quella di windows 98, o funzionare come Fdisk di freedos a seconda di com’è settato il file fdisk.ini. Per default funziona come Fdisk di windows 98 e per farlo funzionare come freedos bisogna modificare la riga del file fdisk.ini da:
version W98
in
version FD
in tal modo le solite quattro opzioni presenti quando si lancia fdisk diventano cinque con la possibilità di cambiare l’hard disk corrente. Fai attenzione che una buona parte di fdisk.ini è costituita da righe che cominciano con il punto e virgola perché sono righe di spiegazioni ed esempi.

Opzioni da riga di comando che in presenza di un solo disco non necessitano l’immissione del numero

/mbr scrive mbr standard (probabilmente quello di win98, verificare).
/bmbr scrive mbr facile (BootEasy) non so quando va usato e per adoperarlo bisogna modificare fdisk.ini (vedi spiegazioni al suo interno).
/smbr salva l’mbr attuale nel file boot.mbr, (pochi k che stanno in un floppy anche se abbastanza pieno). Per salvare boot di sistemi operativi diversi, rinomina i file ad esempio con linux.mbr, winxp.mbr eccetera ricordandoti di rinominare il file che ti serve in boot.mbr quando desideri fare il ripristino dell’mbr.
/ambr ripristina l’mbr prelevando i dati dal file boot.mbr.
/rmbr rimuove l’mbr, (l’mbr non sarà più funzionante ma ho dei dubbi che venga rimosso completamente per quanto scritto nella nota al termine).
/status dà lo stato dei dischi collegati.
/info quando questa opzione non è preceduta da nessun numero dà informazioni sul primo disco. Immettendo un numero di disco prima di /info, si ottengono le informazioni del disco specificato e la numerazione dei dischi parte da 1.
/dump dà informazioni su tutti gli hard disk, da 1 a 8, mettendo le intestazioni anche di quelli non collegati. Per tanto le scritte non entrano in una sola schermata e quindi per chi vede o usa la barra braille o per chi le vuole rileggere con la sintesi è indispensabile ridirigere l’output in un file come segue:
fdisk /dump >pippo.txt
che poi potrà essere letto con un editor di testo.

Le seguenti opzioni necessitano del numero del disco anche quando ve ne è uno solo e gli hard disk si contano da 1

fdisk 1 /ClearAll rimuove tutte le partizioni e l’mbr (non sono necessarie le maiuscole che ho inserito solo per capire meglio il comando).
fdisk 1 /clear elimina tutte le partizioni senza togliere l’mbr.
Nota all’opzione /rmbr: per comodità immagina d’avere un computer con il floppy in modo da sentirne meglio il rumore. Se in fase di avvio il drive per floppy, il lettore cd/dvd-rom sono vuoti e il disco è completamente bianco, ovviamente non si avvierà da nessuna parte e se premi invio, e forse anche qualsiasi tasto, non lo ricordo mai, la sequenza di boot ricomincia e te ne accorgi chiaramente perché il drive per floppy si muove. Rimuovendo l’mbr dell’hard disk con /rmbr l’hard disk non si avvia più ma la sequenza di boot non ricomincia e la cosa mi pare strana perché questo dovrebbe avvenire quando in un disco sono state tolte solo le partizioni ma non il boot.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *