Se durante l’installazione di Windows 10 l’assistente vocale non parla


Tramite MediaCreationTool1809, l’altro giorno ho scaricato l’ultima versione di windows 10 e, successivamente, con rufus ho fatto una chiavetta in gpt per installarlo in un computer scoprendo che l’assistente vocale non mi si attivava.
Nota: contrariamente alla scorsa estate, attualmente anche con Rufus per l’ultima versione di Windows 10 devi avere una chiavetta di capacità superiore ai 4 gb.
Dopo aver cercato un po’ in rete senza risultati utili, ho mandato una mail a varie persone e una di queste mi ha dato un consiglio che apparentemente, lo scriveva lei stessa, sembrava stupido ed invece… Il fatto è che con windows la logica non esiste e ciò che sembra assurdo diventa realtà, ma facciamola breve.
Quando il pc si avviava da chiavetta, tenendo le casse ad alto volume sentivo un leggero puf/scarica ad indicare che l’audio si apriva ma quando andavo ad attivare l’assistente vocale con ctrl+windows+invio sentivo solo due tic, come due legnetti di uno strumento a percussione suonato abbastanza piano e nulla più.
Oggi, tanto per dire d’averle provate tutte, ho messo in pratica il consiglio che mi ha dato una persona e cioè quello di collegare le cuffie sul pannello frontale del pc. Con tutto il rispetto della persona, mi sembrava una cosa un po’ assurda ed invece… In quel modo l’assistente vocale parla che è una meraviglia! In pratica nei miei computer desktop con scheda Gigabyte l’ultima versione di windows manda l’audio dell’assistente vocale al pannello frontale ma non ai jack posteriori. Sono sicuro che le casse sono collegate e funzionano correttamente perché lo fanno con un’altra versione di windows e con linux; tuttavia, per scrupolo e anche per vedere se per caso l’assistente vocale funzionava con uno degli altri cinque jack rimanenti, quelli standard di una normale scheda realtek integrata, li ho provati tutti e in uno ottengo un po’ di fruscio quando muovo le frecce o tab e quindi quando l’assistente vocale parla ma nulla più. Da notare che al pannello frontale non sei costretto a collegare le cuffie, puoi tranquillamente inserirci anche il jack delle casse che usi abitualmente
Però mi chiedevo: e se l’assistente vocale non parla in un portatile, il jack lo colleghiamo al tram? Così, ma sempre sullo stesso computer desktop, ho provato a collegarvi delle casse usb con scheda audio incorporata scoprendo che hanno la priorità su quella integrata e che l’assistente vocale parte tranquillamente e quindi questa può essere un’alternativa se il portatile non parla
Naturalmente il problema esposto sopra si verificherà assai difficilmente per chi è abituato ad installare windows 10 adoperando i comandi vocali perché in quel caso quasi sicuramente il microfono con cuffia verrà collegato al pannello frontale del pc.
C’è chi afferma che l’installazione di windows 10 ha sempre fatto parlare l’assistente vocale solo con il jack anteriore ma non è vero o per lo meno sarà vero con i suoi pc oppure l’avrà letto da qualche parte e ha fatto sua l’informazione senza provarla. Con le mie due schede Gigabyte mi basta mettere la versione 1803 di windows 10 scaricata il 5 luglio 2018 perché l’assistente vocale in fase d’installazione parli sia con il jack posteriore che con quello anteriore; viceversa, con gli stessi computer la 1809 scaricata l’11 febbraio 2019 parla solo tramite il jack anteriore che io non ero abituato ad adoperare.
terminata l’installazione, è possibile collegare le casse anche al jack posteriore come dal punto di vista estetico è meglio fare in un computer desktop. Per evitare il fastidioso messaggio che le schede realtek mandano quando inserisci un jack e d’andare a cercare il pulsante giusto con l’assistente vocale, spegni il pc, metti il jack al suo posto e riavvia.
        

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *