Adattatore usb 3.0 to sata/ide startech.com e prima di buttare il vecchio adattatore


L’adattatore in oggetto serve a collegare un disco sata o ide alla porta usb del computer ed è composto da un cavo che da un lato ha una spina usb 3.0 di tipo A maschio mentre all’altro estremo troviamo l’adattatore vero e proprio costituito da una scatolina con tre prese e tre led: una presa sata maschio a 7 pin, una presa femmina ide a 40 pin e una presa femmina ide a 44 pin per i dischi dei computer portatili. Un primo led segnala il collegamento usb mentre gli altri due segnalano rispettivamente l’attività del disco sata e l’attività del disco ide. Il cavo sata in dotazione è assai corto e non vi sono cavi ide. La particolarità dell’alimentatore è che a circa metà cavo che alimenta i dischi vi è una scatolina con due switch: uno accende o spegne l’alimentazione sata a 15 pin, ossia uno degli spinotti con cui termina il cavo, mentre l’altro accende o spegne l’alimentazione molex per i dischi ide e quella di un jack non menzionato nelle istruzioni e che presumo venga usato nei dischi dei portatili. Leggendo le istruzioni in inglese di questo adattatore ho scoperto che l’alimentazione sata possiede 15 contatti, non so a cosa possano servire tutti quei fili e con molta probabilità ve ne sono collegati solo quattro o al massimo cinque come abbiamo visto per ciò che riguarda gli alimentatori della Cooler master quando mi domandavo il motivo del quinto filo e non sapevo che lo spinotto ne prevede altri dieci. Non viene fornito nessun cd per l’installazione, in xp e windows 7 s’installa non appena lo colleghi.
Se hai un vecchio adattatore usb-sata che non funziona, prima di buttarlo provalo con l’alimentatore di quello nuovo perché, come nel mio caso, potrebbe essersi danneggiato solo quello. Non importa se magari quello vecchio erogava 2,5 ampere mentre quello nuovo ne dà solo due, ci stai dentro ugualmente ed inoltre i dischi attuali dovrebbero consumare meno di quelli di un tempo. Oltre che per avere un adattatore di riserva, recuperare quello vecchio può essere vantaggioso quando in dotazione vi è il cd con i driver per windows 98 utili nel caso si debba fare un lavoro con quel sistema ma inesistenti negli adattatori attuali.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *